IMPRO E DISABILITA'= INCLUSIONE

Una storia d'amore

“Non fare caso a me. 

Io vengo da un altro pianeta. 

Io ancora vedo orizzonti dove tu disegni confini”.

Frida Kahlo

 

La storia di oggi è una storia d’amore. 

 

Marcello Savi, fondatore e presidente dell’Associazione di improvvisazione teatrale ‘Traattori’ racconta della sua collaborazione con l’Associazione ‘Fuori di Teatro’.

 

Come inizia questa storia Marcello?

«Nel 2012 fui contattato da un’associazione di Fidenza chiamata ‘Fuori di Teatro’. Di loro sapevo poco e niente, ma il loro nome toccava le mie corde. Mi raccontarono di essere un’associazione di volontariato nata nel 2006, grazie al sostegno della ASL di Fidenza di cui facevano parte utenti e volontari dei servizi sociali, del Sert e del Centro di Salute Mentale di Fidenza. Il loro scopo era quello di promuovere una cultura di inclusione sociale per fare in modo che ogni persona potesse trovare la propria creatività divertendosi. Perché mi avevano chiamato? Per conoscere il mondo dell’improvvisazione teatrale e fare in modo che questa stimolasse ancora di più l’animo, la personalità, il protagonismo di persone caratterizzate da disabilità».

 

Cosa hai provato?

«Subito sono stato colto da quella ingombrante emozione chiamata ‘paura’: mai avevo lavorato con persone disabili e per me si trattava di una sfida notevole, completamente nuova. Avevo - ammetto - anche qualche pregiudizio tanto nelle loro quanto soprattutto nelle mie ‘capacità’ di insegnante e continuavo a chiedermi se il format e gli esercizi che coltivavo con altri allievi sarebbero stati adatti anche a loro. Passata la paura mi sono buttato e da quel momento è iniziato il mio viaggio con loro». 

 

Cosa fate insieme?

«Da ormai dieci anni ci incontriamo tutte le settimane a Fidenza e insieme ci esercitiamo, giochiamo, prepariamo spettacoli che saranno poi serviti al grande pubblico . Le loro disabilità sono molto diverse ma è proprio qui che risiede la forza del gruppo: ognuno ha una propria storia e nelle due ore di lezione che passiamo insieme ci si lascia completamente andare, abbandonando la paura del giudizio e dell’errore e sviluppando un senso dell’umorismo altamente genuino.

Vedere quanta sicurezza e fiducia in se stessi acquisiscano grazie all’improvvisazione è impressionante. Sul palco diventano dei veri e propri attori e questo è per loro un piccolo ma grande riscatto». 

 

Come a tuo parere l’improvvisazione aiuta i ragazzi a tirare fuori le loro potenzialità?

«L’impro riesce a fare leva proprio sull’assenza di giudizio, sulla spontaneità, sull’ascolto, sull’accettazione, sulla creazione collettiva di un contesto spensierato ma formativo. È ciò che siamo riusciti a creare anche in un progetto di improvvisazione teatrale realizzato presso l’AUSL di Piacenza tra il 2019 e 2020 con pazienti con Grave Cerebrolesione Acquisita e con gli operatori sanitari del reparto GRACER (infermieri, psicologi, logopedisti, OSS, medici). Grazie ad una serie di incontri in presenza e virtuali siamo riusciti a incrementare l’empatia tra pazienti e operatori i quali erano i primi ad opporre spesso inconsciamente resistenze ai pazienti. Per questi ultimi invece è stata un’occasione preziosa che ha permesso loro di sentirsi un po’ meno fragili ed esclusi e sopratutto a lasciarsi andare».  

 

Anche Frida Kahlo fu colpita da un terribile incidente che la portò ad avere una grave disabilità eppure continuava ripetere di voler vedere orizzonti…

«Con i Fuori di Teatro continueremo a fare proprio questo, per trasmettere l’idea che la disabilità è solo negli occhi di chi la guarda». 

 

Piacenza, 3 aprile, ore 18. Queste le coordinate più prossime per vedere i ‘Fuori di Teatro’ in scena. 

di Giulia Donnarumma

altri articoli...


lunedì 23 maggio
IMPRO POETRY
Il Poetry Slam

venerdì 29 aprile
IMPROVVISAZIONE E JAZZ
Una nota tu, una battuta io.

lunedì 4 aprile
IMPROVVISARE NELLO SPORT
La tecnica non è tutto

lunedì 21 marzo
IMPROVVISARE UN DISCORSO
Poche parole ma buone

lunedì 7 marzo
IMPRO E DISABILITA'= INCLUSIONE
Una storia d'amore

lunedì 21 febbraio
IMPROVVISAZIONE E RAP
Il freestyle magia dell'improvvisazione

lunedì 31 gennaio
LA LEADERSHIP E L'IMPROVVISAZIONE
Quale leader manca ancora all’appello?

martedì 18 gennaio
IMPROVVISAZIONE NELLA DANZA
Una cura per corpo e mente

martedì 18 gennaio
IMPROVVISAZIONE IN CUCINA?
Improvvisare per non sprecare

lunedì 17 gennaio
IMPROVVISAZIONE TEATRALE CHE?
Tutto tranne che banale