Teatro d’impresa


L’improvvisazione al servizio delle imprese con lavori specifici con i dipendenti e veri e propri spettacoli teatrali.

Le peculiarità dell’improvvisazione teatrale riconducibili alla formazione possono essere dunque, individuate nell’opportunità di sviluppare ed utilizzare in modo produttivo abilità quali: creatività, flessibilità, ascolto, osservazione e lettura del contesto, attenzione e concentrazione, sintonia con l’altro e con il gruppo, tolleranza allo stress. Il risultato si traduce nel saper osservare il contesto, saper ascoltare i diversi “attori” che vi appartengono, saper raccogliere e rielaborare rapidamente gli stimoli e produrre il comportamento

La formazione che utilizza le tecniche di improvvisazione teatrale diviene, così, un’attività dinamica, partecipativa ed interattiva, in cui ingredienti principali si individuano nell’alternarsi di gioco e riflessione, di finzione e realtà.

Tali presupposti rendono l’improvvisazione teatrale una metodologia formativa particolarmente efficace se rivolta a figure professionali che operano in contesti diversificati, e che fanno della capacità di rispondere prontamente ed in un modo produttivo ad essi una delle principali leve per il successo nello svolgimento del proprio ruolo.

Il teatro d’impresa dei TraAttori per la CIGL
Martedì 28 febbraio: la CGIL a Roma e Palermo

Si è svolta a Roma presso il “Roma Eventi – Piazza di Spagna” la presentazione del dossier “Voucher ‘buoni’ per oscurare lavoro e tutele”, un rapporto dell’Inca sull’utilizzo dei voucher a livello nazionale, illustrato dalla presidente Inca, Morena Piccinini che ha spiegato il reale utilizzo dei voucher; uno spaccato incredibile della distruzione progressiva dei diritti del lavoro in Italia anche in relazione al resto dell’Europa. Sul Rapporto sono stati chiesti i pareri di esperti e giuristi. Le conclusioni del convegno sono state affidate al segretario generale della Cgil Susanna Camusso che ha chiesto di nuovo al governo di fissare la data dei referendum.

All’interno della conferenza è stato dato grande spazio ad una rappresentazione teatrale dell’associazione culturale TraAttori a cura degli attori Marcello Savi e Leonardo Cagnolati. E’ stato portato sul palco del Roma Eventi uno spettacolo ideato e realizzato dai due responsabili dei TraAttori dal titolo “Il colloquio”.